“C’È SEMPRE UN ALTRO MOMENTO”: COME AFFRONTARE IL DELICATO RIENTRO DALLE VACANZE

Il rientro dalle vacanze, o il solo percepire che l’estate si sta concludendo ed è arrivato il momento di riprendere i soliti ritmi di vita, per molte persone è un momento delicato. Per qualcuno si tratta di una tristezza passeggera, per altri di un’irritabilità generale, per altri ancora un’occasione di bilanci e buoni propositi. Qualunque sia il proprio vissuto va ascoltato e non accantonato frettolosamente perché rischia di avere degli strascichi.

Quest’anno, e quest’estate, sono stati completamente fuori dall’ordinario. C’è chi ha dovuto rinunciare alle vacanze per mancanza di tempo o di denaro, chi ha dovuto rivedere i propri progetti e chi ha colto l’occasione per scoprire posti non troppo lontano da casa. I mesi estivi, anche per il solo cambio di clima, influenzano il nostro stato d’animo e alla loro conclusione non è così raro vivere il passaggio verso quelli autunnali con un po’ di malinconia.

20200813_082351

Settembre per molti rappresenta un vero e proprio inizio dell’anno, molto più del primo di gennaio, e se da un lato ci può essere la voglia e la motivazione per porsi nuovi obiettivi, dall’altro si fatica a rientrare nei ritmi della quotidianità, lavorativi e non. Nella vita di tutti i giorni siamo infatti chiamati ad assolvere doveri, rispettare scadenze ed impegni presi. Spesso non ci rendiamo neanche conto della mole di energia che richieda tutto questo, fino a che non ci permettiamo di rallentare e goderci quella pausa porta talvolta a rendere la ripresa più difficoltosa.

Cosa può rivelarsi utile per non farsi sopraffare?

  1. Riscopri ciò che ti circonda

Sembrerà banale ma nella mia esperienza di malinconia post vacanze, qualcosa che mi ha sempre fatto sentire subito meglio è stato uscire a fare una passeggiata. Non nei soliti luoghi che frequentavo ma alla scoperta di nuovi angoli o nuovi percorsi che non avevo mai sperimentato. Mi è capitato così di notare luoghi davanti a cui ero passata distrattamente innumerevoli volte o scoprire strade vicino a casa che non avevo mai percorso. Sono piccole cose che permettono di rivalutare il contesto in cui siamo abituati a vivere ogni giorno e poterlo guardare con occhi diversi, con un po’ più di curiosità.

20200827_182723

  1. Va bene essere tristi

Darsi del tempo è sempre un buon aiuto che ci possiamo dare. Spesso ci diciamo “ma non è niente, perché dovrei essere triste per una simile sciocchezza? Ci sono cose ben più gravi”. Eppure in quel momento non stiamo bene e possiamo autorizzarci ad essere un po’ meno severi con noi stessi. Concediamoci di non dover tornare a tutti i costi in un attimo ai ritmi sostenuti a cui eravamo abituati.

  1. Poniti delle domande

La malinconia che si prova potrebbe nascere anche da altro. Potrebbe essere insoddisfazione, voglia di cambiamento, e non semplice tristezza passeggera. Questi vissuti negativi possono diventare occasione per porsi delle domande circa i propri desideri. “Se mi pesa a tal punto tornare alla mia quotidianità è perché vorrei fosse diversa?”. Troppo facilmente si liquida chi si lamenta di essere dovuto tornare alla propria normalità con un “a tutti piacerebbe vivere sempre in vacanza!”.

20200823_091126

  1. Dedicati a qualcosa di nuovo

Non è necessario stravolgere la propria esistenza se ci si sente insoddisfatti, alle volte basta introdurre qualche elemento di novità per trovare nuove energie e motivazione. Iniziare un corso che hai sempre rimandato, uno sport per cui non ti sei mai sentito portato, un’attività che non abbia nessun fine se non quello di darti piacevolezza. Non rimandare perché potrebbe essere proprio il momento giusto.

  1. Cura i legami

I legami rappresentano un’enorme fonte di energia positiva per ricominciare al meglio. Durante i mesi estivi potrebbe esserti capitato di vedere poco le persone a cui tieni e il rientro può essere l’occasione giusta per riprendersi cura di quei legami. Trovarsi per condividere con più o meno leggerezza le esperienze vissute può essere una grande occasione di ricarica.

20200821_171801

Ognuno vive la ripresa dei propri ritmi in modo diverso, non c’è un modo giusto o sbagliato. Se ti senti malinconico però ascoltati per prendere consapevolezza dell’origine di questo sentire e fare qualcosa a riguardo. Spesso aver atteso così tanto le “agognate vacanze” e vederle passare così in fretta senza quasi essercene resi conto ci dà l’impressione di non essercele godute abbastanza, come se i momenti di felicità fossero quasi inafferrabili. Mi è stato detto però che “c’è sempre un altro momento” e per quelli che sono passati ne arriverà sempre un altro. Cerchiamo quindi di goderci il più possibile il nostro qui ed ora.

20200820_195434

Sulla mia pagina facebook pubblico contenuti che spero possano offrire spunti di riflessione e di arricchimento, se ancora non mi segui basta cliccare qui.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...